in:

Fino al 28 febbraio è possibile ammirare, al Fotomuseo Panini di Modena, la mostra fotografica di uno dei padri del surrealismo Cecoslovacco negli anni trenta, Jindrich Styrsky.

Tutta l’opera di Styrsky, dicono i curatori della mostra fotografica, si basa sul tentativo di portare a galla, e poi sulla carta, le immagini prodotte dall’inconscio. E gli scatti che testimoniano, attraverso straordinari particolari, un periodo storico, di grande sofferenza, in una Cecoslovacchia in bianco e nero, non lasciano dubbi. Una grande sofferenza ha guidato l’occhio dell’artista, che da più parti, viene definito il padre del surrealismo Ceco. L’artista vuole mostrare il significato “altro”, surreale, che la nostra parte più profonda attribuisce alle immagini. E’ la prima volta che il Fotomuseo panini propone una mostra monografica di un artista della fotografia. E’ visitabile fino al 28 febbraio.


Riproduzione riservata © 2016 TRC