in:

L’est Europa raccontato in 150 scatti. Inaugura domani pomeriggio nelle sale espositive dell’ex ospedale Sant’Agostino la mostra “Storia, memoria, identità” promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. E a Maranello, magie di cioccolato.

Nel ventennale dalla caduta del muro di Berlino la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena promuove la mostra fotografica intitolata “Storia, memoria identità” che si compone di oltre 150 opere di 29 artisti provenienti da 18 paesi dell’est Europa, dalla Turchia alla Lituania. L’esposizione, che inaugura domani pomeriggio alle 17,30 nelle sale espositive dell’ex ospedale Sant’Agostino, da spazio a nomi affermati a livello nazionale ma anche ad artisti più giovani ma già inseriti nel circuito espostitivo internazionale. Dopo “Asian dub photography” la mostra presentata l’anno scorso con foto scattate nell’estremo oriente e nel sud-est asiatico, “Storie memorie identità” presenta al pubblico il secondo nucleo di acquisizioni della collezione intenazionale di fotografia contemporanea della Fondazione. Maranello, magie di cioccolatoDue giorni dedicati alle “Magie di cioccolato”. Sabato 12 e domenica 13 dicembre Maranello ospita la prima edizione dell’iniziativa che propone in Piazza Libertà l’esposizione, la degustazione e la vendita di autentiche golosità realizzate dai maestri cioccolatieri. In programma anche laboratori per i bambini, sculture di cioccolato, spettacoli e fuochi artificiali. La manifestazione è organizzata dal Consorzio Maranello Terra del Mito e dal Comune di Maranello in collaborazione con l’Acai, l’Associazione cioccolatieri artigianali italiani, e con il patrocinio della Provincia di Modena. Alla presentazione che si è svolta nella sede della Provincia sono intervenuti, insieme all’assessore provinciale alla Cultura Elena Malaguti, l’assessore comunale alla Promozione del territorio Ombretta Guerri, il presidente dell’Acai Gabriele Mezzaqui e l’ambasciatore del cioccolato Valter Tagliazucchi. «E’ solo la prima edizione – spiega Guerri – ma riscontriamo già molto interesse per questa manifestazione. Con “Magie di Cioccolato” realizziamo un’iniziativa per rendere più attrattivo il nostro territorio, per dare occasione a tutti di venire a scoprire Maranello e per fornire ai maranellesi un’occasione di aggregazione e incontro». Per due giorni Piazza Libertà sarà invasa dai cioccolatieri artigianali, gruppo che riunisce veri e propri maestri dell’arte del cioccolato “puro” – quello prodotto solo con burro di cacao – e dell’arte artigianale italiana. In vendita e in degustazione ci saranno anche le praline che per l’occasione l’Acai dedica a Maranello e ai suoi miti: un cuore di cioccolato bianco ripieno di zabaione e, ovviamente, decorato in rosso. «La Rossa è nel cuore di tutti i modenesi» commenta il presidente dell’associazione cioccolatieri Gabriele Mezzaqui ricordando che «ogni manifestazione di Acai, oltre a presentare al pubblico per la degustazione e la vendita i prodotti elaborati dai maestri cioccolatieri, ha anche lo scopo di fare cultura sul cioccolato: in piazza sarà allestito un laboratorio dove i maestri cioccolatieri terranno per grandi e piccoli vere e proprie lezioni sul cacao: vogliamo educare e informare i consumatori sul prodotto di qualità riscoprendo l’importanza del cioccolato nella storia».


Riproduzione riservata © 2016 TRC