in:

Uno spazio dove le diverse arti si possono incontrare e giovani artisti da valorizzare. Torna, per il secondo anno, il Festival ‘Periferico’.

Dare spazio ai giovani artisti contemporanei, quelli ancora fuori dai circuiti più istituzionali, e promuovere le periferie della città, luoghi marginali ma spesso laboratori di idee e sperimentazioni. Questo l’intento di Periferico, un festival che, dal 10 al 20 dicembre, mette insieme arte, teatro e danza. L’iniziativa è curata dall’associazione culturale Amigdala, la sede quella del capannone Spaziolelune del quartiere Sacca di Modena. Tra le curiosità: uno spettacolo che va in scena su un pulmino fiat, un omaggio alla grande coreografa Pina Bausch, una notte bianca con artisti emergenti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC