in:

Nel bicentenario della nascita, Modena celebra con una mostra al Foro Boario, il grande scienziato inglese, Charles Darwin. Modena fu la prima a divulgare il Italia la sua celebre opera “L’origine della specie”.

A 200 anni dalla nascita e a un secolo e mezzo dalla pubblicazione dell’opera “L’evoluzione della specie” che tanto cambiò lo sviluppo della cultura scientifica e del pensiero umanistico, Modena celebra Charles Darwin con una mostra al Foro Boario. Nel 1875 lo scienziato inglese, uno dei più grandi di tutti i tempi, divenne socio onorario della Società dei naturalisti di Modena che, insieme all’Università degli studi, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio, ha organizzato un’esposizione, a lui dedicata, al Foro Boario. La vita, le scoperte, le originali osservazioni su animali, piante, fossili e minerali. Nel 1864 i docenti del tempo dell’Ateneo modenese furono i primi a divulgare in Italia le idee di Darwin e questo legame continua nel tempo. La mostra “Darwin: Modena e 200 anni di evoluzione” inaugura sabato prossimo 14 novembre e resterà aperta fino al 12 dicembre.


Riproduzione riservata © 2018 TRC