in:

Si è rinnovato, in mattinata, il culto di Sant’Omobono, il compatrono di Modena, protettore dei sarti e dei mercanti.

E nonostante la pioggia, in mattinata, a Modena, si è rinnovato anche il culto di Sant’Omobono, il compatrono della città dal 1630, venerato come protettore dei sarti e dei mercanti. Dalla sede municipale, è partito il corteo delle autorità, con a capo il sindaco Giorgio Pighi, diretto alla Chiesa del Voto dove l’arcivescovo Monsignor Benito Cocchi ha celebrato la messa. Il corteo era aperto, come vuole la tradizione, dalla banda cittadina e dai valletti in livrea. Nel pomeriggio, nella stessa Chiesa del voto, è in programma, dalle 16.30, il concerto di Sant’Omobono con il coro folk San Lazzaro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC