in:

Una nuova sala del Museo civico d’arte ospiterà in modo permanente la collezione di preziosi dipinti e di argenti donati al comune dal commercialista modenese Carlo Sernicoli.

Le opere firmate tra gli altri da Giovanni da Modena, Elisabetta Sirani, Guercino, Michele Desubleo, Ubaldo Oppi e Virgilio Guidi, compongono una raccolta costituita nel corso degli anni grazie agli stretti rapporti di Sernicoli con il modo degli studiosi e dell’antiquariato. Una sala ricavata negli spazi dell’ex Ospedale Estense, ospiterà in modo permanente la collezione di preziosi dipinti e di argenti donati al comune dal commercialista modenese Carlo Sernicoli, morto nel 2007. L’inaugurazione si terrà domani alle 17.30. I dipinti sono 36 e i pezzi di argenteria 49: la sala è stata allestita secondo criteri museografici unitari rispetto alla attigua sala Campori, la cui esposizione è stata anch’essa rivista per presentare le due collezioni in modo omogeneo: particolare cura è stata riservata all’illuminazione sia degli argenti che dei dipinti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC