in:

Un inedito gemellaggio tra Accademia di Modena e Confindustria Modena per la tutela di Palazzo Ducale. Grazie all’associazione è stato restaurato l’affresco del Salone d’Onore.

Infiltrazioni d’acqua dal tetto lo avevano annerito e ricoperto di muffe, minacciando l’incolumità della superficie pittorica. Oggi invece l’affresco del Salone d’onore di Palazzo Ducale, sede dell’Accademia Militare di Modena, può mostrarsi al pubblico in tutta la sua magnificenza di colori e figure. L’esito del restauro è stato illustrato questa mattina dal comandante dell’Accademia, generale Roberto Bernardini, alla presenza di, Paola Grifoni, soprintendente per i beni architettonici, e di Pietro Ferrari, presidente di Confindustria Modena che, con 25 mila euro, ha reso possibile l’intervento. Il ripristino dell’affresco ha permesso inoltre di portare alla luce alcune incisioni che appartengono a un ciclo decorativo precedente. Va detto inoltre che, quello effettuato sul Salone D’onore non è un intervento isolato, ma si inserisce in un più ampio progetto di restauro del Palazzo, promosso dall’Accademia con il sostegno di enti pubblici e privati.


Riproduzione riservata © 2018 TRC