in:

Remo Bodei oggi a Modena ha dato il via alla tre giorni di Festival Filosofia che fino a domenica trasformerà Modena, Carpi e Sassuolo in teatri ideali, e reali, di comunità.

Un ombrello per il sole e per la pioggia, un blocchetto per gli appunti ed il rosso dei primi gadget che contraddistinguono gli avventori della Filosofia. Si è ri-cstituita la comunità del Festival che da oggi a domenica trasformerà il volto di Modena, Carpi e Sassuolo rendendole moderne agorà. Lezioni magistrali, mostre, spettacoli, rassegne di film, letture, giochi per bambini e cene filosofiche, anche per questa nona edizione il Festival Filosofia conferma la sua formula. Troppo ricco il programma del primo giorno di Festival per poterlo esaurire in poche battute, a solleticare gi animi filosofici basterà ricordare alcune delle lezioni magistrali (Cacciari, Bodei e Vandana Shiva in Piazza Grande a Modena; Perniola, Wulf, Esposito e Cassano a Carpi; Vitello, Coda Ferraris e Vozza a Sassuolo) e gli spettacoli della sera: tra i più attesi David Riondino e Bessegato a Modena; Vinicio Capossela a Carpi e com’aschi a Sassuolo.


Riproduzione riservata © 2018 TRC