in:

7 giorni di spettacoli, intrattenimenti e vetrine dell’enogastronomia e delle eccellenze locali, ma soprattutto l’occasione di assaggiare in piazza squisiti tortellini. A Castelfranco Emilia torna la Festa di San Nicola.

Due serate di anteprima con un’offerta di un menù particolare per degustare alcuni prodotti vere eccellenze del territorio, primo fra tutti il tortellino tradizionale di Castelfranco Emilia. Ma anche la chiusura della via Emilia per 4 serate consecutive, cosa mai accaduta prima. Sono queste le principali novità dell’edizione 2009 della Festa di San Nicola, la sagra del tortellino organizzata, come tradizione, dall’amministrazione comunale e dall’associazione La San Nicola. Una manifestazione che, come detto, partirà con una pre-apertura nelle serate di sabato 5 e domenica 6. Tema dell’edizione 2009 è la promozione dei prodotti enogastronomici del territorio. Non a caso l’oste sarà il professor Francesco Saccani, ex gran maestro della Consorteria dell’aceto balsamico tradizionale di Spilamberto, mentre il nome della dama è ancora top secret, ma sarà comunque legato ad un altro prodotto tipico del territorio. Momento clou della festa, come sempre, la rappresentazione della nascita del tortellino, con l’oste a spiare l’ombelico della dama dal buco della serratura. La sceneggiata, con tanto di grande corteo storico, chiuderà, domenica 13 settembre, la secolare festa di San Nicola.


Riproduzione riservata © 2018 TRC