in:

Taglio del nastro alle 18.30, per la Festa del Pd a Ponte Alto. Presente l’ex ministro del lavoro Cesare Damiano.

Ventisei giorni di festa, un programma fitto di iniziative politiche, spettacoli, presentazioni di libri, balli e gastronomia. Prende avvio oggi la Festa del Partito democratico a Ponte Alto, Festa nazionale del lavoro. Si tratta della manifestazione del Pd più lunga di tutto il paese, a dimostrazione che la macchina organizzativa riesce ancora a girare a pieno ritmo, al di là delle trasformazioni politiche e pure delle polemiche che hanno travagliato la vita del partito in questi ultimi tempi. A tagliare il nastro della Festa è stato chiamato l’attuale responsabile dell’area lavoro, nonché ex ministro del governo Prodi, Cesare Damiano. Con lui il segretario provinciale del Pd Stefano Bonaccini, il sindaco di Modena Giorgio Pighi e il segretario dei giovani del Pd Tommaso Fregni. Attesi tutti i big del partito, a cominciare dai candidati alla segreteria nazionale: Dario Franceschini sarà a Modena già domenica prossima 30 agosto, Ignazio Marino lunedì 31 agosto e Pierluigi Bersani sabato 5 settembre. A Ponte Alto vedremo, però, anche Walter Veltroni, Massimo D’Alema, Piero Fassino, Anna Finocchiaro, Rosy Bindi ed Enrico Letta. Prevista pure la presenza di due ministri del governo Berlusconi: Sacconi e Brunetta. A parlare del precario stato di salute dell’economia e del mondo del lavoro sono stati chiamati i segretari nazionali della Cgil Epifani e della Uil Angeletti, nonché il vice-presidente di Confindustria Alberto Bombassei e la presidente nazionale dei giovani imprenditori Federica Guidi. Per la pagina degli spettacoli, ricordiamo i concerti di Pino Daniele, Cristiano De Andrè, gli Stadio, nonché gli idoli dei giovanissimi Lost e J-Ax.


Riproduzione riservata © 2018 TRC