in:

Festa della Repubblica all’insegna dell’arte graffiti writers a Camposanto. 24 i creativi all’opera, bombolette alla mano, per dare voce al colore.

Niente di meglio di una tela su di una piazza o in mezzo alla via per dare largo sfogo ad un’arte nata per strada, quando i primi writer scrivevano i propri nomi di battaglia sui muri del proprio quartiere o sui vagoni della metropolitana. A Camposanto di tele se ne potevano contare 24, suggestivamente collocate tra i palazzi, i giardini, la passeggiata sull’argine del fiume Panaro, ma anche nelle vie e nelle piazze del centro. Una vera e propria Live graffiti performance nata su iniziativa dell’amministrazione comunale e del circolo giovanile “Fermata 23”, che ha richiamato giovani artisti da ogni parte d’Italia. Bombolette alla mano e un grande spazio bianco per dare voce al colore. Cosa non facile come sembra a chi non conosce la passione, la ricerca e la perizia tecnica che sta dietro a queste opere aerografiche, realizzate con stili eterogenei, passionali ed istintivi, ragionati ed energici.


Riproduzione riservata © 2016 TRC