in:

Parata di personalità e di personaggi dello spettacolo ieri sera, a Villa Cesi di Nonantola, per la consegna dei premi Ragno d’oro pro Unicef. Tra i protagonisti il tenore Andrea Bocelli.

Solidarietà, buona cucina, tanti ospiti illustri e un pizzico di mondanità. La cerimonia di premiazione della 53ma edizione del “Ragno d’oro” pro-Unicef, svoltasi ieri sera nella Villa Cesi di Bagazzano di Nonantola, ha rispettato in tutto il copione tradizionale della manifestazione. Una manifestazione fondata oltre mezzo secolo fa per dare un giusto riconoscimento a quei modenesi di talento e buon cuore che, per intraprendenza o genialità, hanno reso onore alla città della Ghirlandina. Protagonisti del Ragno d’oro 2009, sono stati l’allenatore della nazionale italian di pallavolo femminile, Massimo Barbolini per lo sport, l’imprenditore Filippo Borghi per l’industria, l’artista Franco Vaccari per l’Arte e il presidente degli Amici del cuore Gianni Spinella per la filantropia. Ospite d’eccezione il tenore Andrea Bocelli, insignito sul palco della targa Unicef 2009 e di una scultura dell’artista Claudia Manenti. La serata è stata inoltre vivacizzata dall’esibizione di altri volti noti del mondo dello spettacolo come il cantautore genovese Francesco Baccini e il comico cabarettista Beppe Quintale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC