in:

Risale al I secolo avanti Cristo il leone in calcare bianco venuto alla luce durante gli scavi in un cantiere su via Emilia, alla Fossalta. E’ la quinta statua di leone ritrovata a Modena.

L’imponente statua di un leone, ricavata da un unico blocco di calcare bianco, probabilmente ornamento di un sepolcro monumentale andato distrutto, è stata ritrovata durante lavori di scavo in via Emilia, alla Fossalta, a Modena. La statua, anche se mancano alcune parti, si presenta in buono stato di conservazione ed è stata eseguita con estrema cura dei particolari: è databile tra la metà del I secolo avanti Cristo e i primi decenni del I secolo dopo Cristo. Il cantiere del ritrovamento è stato aperto per l’ampliamento di un edificio delle onoranze funebri Cofim, in un’area sotto l’attenzione della Sovrintendenza ai beni architettonici dell’Emilia Romagna perché ad alta potenzialità archeologica. Questo è il quinto leone ritrovato a Modena.


Riproduzione riservata © 2016 TRC