in:

Una lezione sulla cucina giapponese e sulla preparazione del sushi. Sala gremita per l’evento organizzato nell’ambito della mostra Asian Dub Photography.

Una lezione di cucina giapponese, ma anche un viaggio attraverso la cultura del Paese del Sol Levante. Si è tenuto nei giorni scorsi, presso il Baluardo della Cittadella, un incontro dedicato a questo tema nell’ambito delle iniziative collaterali alla mostra “Asian Dub Photography” organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. La designer e chef Michiyo Murakami, insegnante della “Scuola Italiana di Cucina” di Milano, ha presentato le antiche tradizioni culinarie giapponesi a partire dalla scatola di legno che si utilizzava un tempo, prima della 2^Guerra Mondiale, per contenere le ciotole, preparare i piatti e mangiare seduti sul tatami, tradizionale tappeto di paglia intrecciata. Durante la serata sono stati preparati i principali alimenti della cucina nipponica come radici di loto, alghe, riso, soya e soprattutto pesce crudo. La serata è stata condotta dall’esperta di cucina orientale Graziana Canova Tura, che ha accompagnato la presentazione con una spiegazione dettagliata, tra le altre cose, anche delle attività del famosissimo mercato del pesce di Tokio, del percorso di 7 anni per diventare cuoco di sushi e delle qualità intrinseche della cucina giapponese.


Riproduzione riservata © 2016 TRC