in:

A più di un anno dalla morte, Luciano Pavarotti continua ad essere testimone della “emilianità” nel mondo: a lui la Regione ha dedicato un dvd con immagini inedite diffuso in 15mila copie e inviato fuori dall’Italia.

"Sono nato in questa città piccola e sono molto onorato di essere modenese”: è un Luciano Pavarotti sorridente e rilassato quello delle immagini inedite risalenti al 1990. In quell’anno, il tenore modenese era stato scelto dalla Regione Emilia-Romagna come testimonial per raccogliere fondi, nel corso di una tournèe in Unione Sovietica, da destinare alle popolazioni armene colpite da un violento terremoto. Quelle stesse immagini ora fanno parte di un dvd che la Regione ha deciso di inviare all’estero come allegato alla rivista ER, stampata in 15mila copie e destinata agli emiliano-romagnoli che vivono fuori dall’Italia, agli istituti italiani di cultura e alle grandi aziende presenti sui mercati internazionali. Accanto a Pavarotti, un altro tocco di modenesità: il dvd, infatti, è allegato a un calendario 2009 che riporta gli affreschi di Palazzo Schifanoia a Ferrara, uno dei capolavori del Rinascimento italiano e uno dei siti della nostra regione, insieme ai mosaici di Ravenna e al Duomo di Modena, ad essere tutelati dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità. Ebbene, le immagini del calendario sono state tratte dal 14esimo volume della collana “Mirabilia Italiae” dell’editore modenese Franco Cosimo Panini, contenente la più completa documentazione fotografica mai realizzata dei dipinti della cosiddetta “Officina ferrarese”…


Riproduzione riservata © 2016 TRC