in:

Uno sguardo ampio e articolato sul panorama artistico dell’oriente contemporaneo. Lo offre la mostra “Asian Dub photography”, aperta da domani all’1 marzo al Foro Boario. L’abbiamo visitata in anteprima.

Tradizioni millenarie e cultura high tech convivono, non sempre pacificamente, nelle opere degli artisti asiatici contemporanei. Passato e futuro sono i poli estremi intorno cui ruota la mostra “Asian dub photography” che al foro Boario di Modena propone un’ottantina di opere, sia foto che video, di 21 tra i più bei nomi dell’arte contemporanea cinese e giapponese. Promossa dalla Fondazione Cassa di risparmio di Modena, l’esposizione, curata da Filippo Maggia, la rassegna per la prima volta al pubblico le nuove acquisizioni che sono andate ad arricchire la collezione di fotografia contemporanea dell’Ente.


Riproduzione riservata © 2016 TRC