in:

Offrire un sostegno ai giovani cantanti lirici all’inizio della carriera, promuovere il bel canto e la cultura operistica. Sono alcuni degli obiettivi della Fondazione Ghiaurov, presentata ufficialmente stamattina.

In nome di Nicolai Ghiaurov, il famoso cantante lirico di origine bulgara ma modenese di adozione, scomparso il 2 giugno del 2004. Nel suo ricordo, per volontà della moglie Mirella Freni, è nata nel 2007 la Fondazione Ghiaurov che stamattina, nel momento in cui inizia la piena operatività, è stata ufficialmente presentata. Tra gli obiettivi quello di offrire un sostegno ai giovani cantanti all’inizio della carriera, proseguendo l’esperienza iniziata da Mirella Freni e Nicolai Ghiaurov al Cubec, il Centro universale del bel canto di Vignola, dove i due artisti insegnavano insieme. Ma la Fondazione avrà anche un compito storico archivistico, conservando documenti cartacei e multimediali delle carriera dei due artisti. Il prezioso archivio, ospitato dal Comune di Vignola, entrerà a far parte della rete bibliografica provinciale del Cedoc, con l’obiettivo di divulgare la conoscenza dell’arte lirica modenese e di stimolare il conferimento di nuovo materiale inedito.


Riproduzione riservata © 2016 TRC