in:

Reduce dai successi agli Oscar del Teatro, la Fondazione Ert di Modena ha presentato la prossima stagione del Teatro delle Passioni, che avrà il suo clou in Gomorra, lo spettacolo di Mario Gelardi, coadiuvato dallo stesso Roberto Saviano, premiato a Vicenza, come migliore novità italiana del 2008.

Confronto con i testi della tradizione da parte di giovani gruppi e ricerca di una drammaturgia contemporanea che sa confrontarsi con l’attualità e le contraddizioni dell’oggi. Il cartellone del Teatro delle passioni che sarà aperto il prossimo 20 novembre da Blasted, continua nel solco tracciato negli anni scorsi, proponendo un teatro colto ed impegnato. A volte difficile, ma sempre in grado di stimolare la riflessione dello spettatore. E che l’offerta sia di qualità lo hanno confermato i recenti Premi Olimpici del Teatro che hanno visto le produzioni di Emilia Romagna Teatro fare incetta di riconoscimenti. Angels in America, la cui fortunata tournée è partita proprio da Modena nel 2007, ha ricevuto due premi, miglior spettacolo di prosa e miglior regia, mentre Mascia Musy, per la sua interpretazione di Anna Karenina, è stata proclamata miglior attrice. Da un premio all’altro perché tra i titoli di maggior richiamo della stagione ci sarà Gomorra che a Vicenza ha ottenuto il riconoscimento di migliore novità italiana.


Riproduzione riservata © 2016 TRC