in:

A Montegibbio continuano gli scavi dopo gli ultimi ritrovamenti. Emersi anche alcuni pezzi di ceramica di età repubblicana.

Si è appena conclusa la terza campagna di scavo archeologico nella villa urbano rustica di età romana rinvenuta a Montegibbio di Sassuolo, in località il Poggio. Anche quest’anno lo scavo ha fornito dati di grande interesse per la storia di questo insediamento. Le indagini archeologiche hanno messo in luce nuovi ambienti, in particolare due lunghi corridoi che racchiudevano su due lati la grande stanza con pavimento in opus signinum, già individuata e scavata l’anno scorso, ed una terza stanza in gran parte danneggiata da lavori agricoli. Anche questo locale è decorato con lastrine di marmo e tessere di mosaico ed è collegato alla grande stanza da una soglia lapidea che conserva ancora gli incavi di alloggiamento dei cardini della porta. Molto significativa è la presenza, negli strati di preparazione dei pavimenti, di alcuni frammenti di ceramica di età repubblicana, tra i quali segnaliamo una tazza quasi intera in ceramica a vernice nera.


Riproduzione riservata © 2016 TRC