in:

Aprirà nel 2010 e sarà uno spazio espositivo che guarda al passato per raccontare il futuro. Ecco come sarà il museo ‘casa natale Enzo Ferrari’.

120mila visitatori all’anno, un incasso superiore agli 80mila euro, un costo pari a 14 milioni: dieci già disponibili (tra Ministero, Fondazione Cassa di risparmio di Modena, Comune e banche); per gli altri quattro verrà fatto un mutuo della durata di 15 anni. L’assessore Mario Lugli ha presentato in Consiglio Comunale. “Il complesso museale prevede due differenti contenitori: la Casa natale-Officina e la Galleria espositiva”- ha ribadito l’assessore alla cultura. “Il primo spazio racconterà la storia e la figura di Enzo Ferrari attraverso un allestimento dinamico, interattivo e multimediale, ma permanente, mentre la Galleria avrà un allestimento flessibile incentrato sulla storia dell’automobilismo modenese. e il museo casa natale di Enzo Ferrari che aprirà, secondo le previsioni, nel 2010. Se il museo sarà un viaggio nel tempo che parte dai primi anni del ‘900 fino al dopoguerra, ogni stanza una tappa della vita del Drake, la galleria espositiva sarà invece un contenitore in movimento dedicato all’automobilismo sportivo modenese e ai suoi protagonisti: Maserati, Stanguellini, Scaglietti e Fantuzzi. Le auto esposte, infatti, saranno sostituite in relazione alle mostre temporanee.


Riproduzione riservata © 2016 TRC