in:

Sequestrata ad Alto Reno Terme, un’area recintata estesa di 90 metri quadri dove erano stoccati rifiuti speciali

Nel quadro della costante attività di controllo economico del territorio i finanzieri del Comando Provinciale di Bologna hanno sequestrato nel comune di Alto Reno Terme, un’area recintata estesa di 90 metri quadri dove erano stoccati rifiuti speciali non pericolosi in corso di quantificazione. In particolare, i militari della Tenenza di Vergato, nel corso dei servizi d’istituto hanno individuato in località Ponte della Venturina un’area in cui erano stoccati rifiuti speciali. I Finanzieri, accertata la sussistenza di un’attività di gestione di rifiuti non pericolosi priva di autorizzazione, hanno sottoposto a sequestro l’intera area e inoltrato una comunicazione di notizia di reato alla locale Procura della Repubblica a carico di ignoti per violazione del testo unico ambientale. Nel contempo proseguono le indagini delle Fiamme Gialle felsinee tese ad individuare la provenienza dei rifiuti e gli autori del reato. Il risultato si colloca nell’ambito dell’azione quotidianamente svolta sul territorio dalla Guardia di Finanza quale polizia economico-finanziaria a tutela di ogni forma di illegalità.


Riproduzione riservata © 2019 TRC