in:

Questa volta la denuncia è partita da Serramazzoni, in provincia di Modena

Quintali di legna da ardere acquistati attraverso accordi su Facebook, ma la legna era molto
meno e di qualità più che scadente, una volta consegnata al cliente. È la ‘truffa’ denunciata da una donna di 50 anni residente a Serramazzoni, comune dell’Appennino Modenese, domenica sera. La presunta vittima, che ha chiamato i carabinieri, avrebbe ordinato 25 quintali di legna e sul posto si sarebbe presentato un furgone intestato a un uomo di Foggia, dal quale sarebbero stati scaricati solo sei quintali. A fronte delle proteste della donna, gli sconosciuti avrebbero comunque preteso il pagamento di quanto consegnato. A quel punto la donna ha chiamato i carabinieri, e il furgone è fuggito. La cinquantenne visionando il filmato del programma televisivo ‘Striscia la Notizia’, che recentemente si è occupato di episodi analoghi, ha riconosciuto gli stessi soggetti che si sono presentati a casa sua a Serramazzoni.


Riproduzione riservata © 2019 TRC