in:

C’è rabbia ed esasperazione in via dell’Abate, persino tra chi ci passa solo qualche ora al giorno

Via Nicolò dell’ Abate dietro alla stazione dei treni è un villaggio multietnico, c’è un market di prodotti dell’est, c’è una rosticceria di kebab, c’è un acconciatore africano. Segno dei tempi. Purtroppo però questo angolo di città è afflitto da una piaga che sembra senza soluzione. Quello dello spaccio di droga, della prostituzione e del degrado che ne deriva. Ieri sera durante l’ennesima lite un nigeriano di 32 anni è finito in ospedale con un trauma cranico. Le sue condizioni sono gravissime. La squadra mobile è tornata sul posto e ha in mano il filmato della videocamera di sorveglianza e sta cercando di risalirie al responsabile.

L’uomo in ospedale ha il permesso di soggiorno scaduto e risulta senza fissa dimora. La lite sembra essere scoppiata tra 4 uomini, tutti africani, uno di loro ha dato uno schiaffo al 32enne che è caduto sbattendo la testa violentemente a terra.

C’è rabbia ed esasperazione in via dell’Abate, persino tra chi ci passa solo qualche ora al giorno


Riproduzione riservata © 2018 TRC