in:

Sono finiti contro un palo cercando di sfuggire ai carabinieri. Due ragazzi di 18 e 19 anni sono morti in un incidente stradale

Sono finiti contro un palo della luce cercando di sfuggire ai carabinieri. Due ragazzi di 19 anni sono morti in un incidente stradale intorno alle 4.30 nel bolognese. Erano a bordo di un Suv Range Rover. Secondo la prima ricostruzione dei militari il mezzo avrebbe invertito la marcia appena vista la pattuglia distante circa 200 metri e sarebbe partito a forte velocità per evitare il posto di controllo in via dell’Industria ad Argelato. I militari, notata la manovra, sono saliti sulla Fiat Punto di servizio per seguirli, ma non avrebbero nemmeno fatto in tempo a partire che il Suv si era già allontanato. La pattuglia quindi si è avviata verso la direzione presa dal mezzo, per poi trovarlo fuori strada, a pochi chilometri di distanza, in via Mascarino, nel Comune di San Giorgio di Piano. Mentre invertiva la marcia il Suv ha anche urtato un’altra macchina, a quanto pare però senza conseguenze.
Sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco e il 118, ma i soccorsi sono stati inutili. Anas Foukahi, 19 anni, d’origine maghrebina ma nato a Cento, nel Ferrarese, era al volante del fuoristrada. Seduto a fianco c’era un suo amico e coetaneo, Pietro De Matteis, tatuatore di Pieve di Cento, paese in provincia di Bologna. Sono loro i due ragazzi che stanotte hanno perso la vita in terribile incidente stradale a San Giorgio di Piano, in via Mascherino. Non è stata disposta l’autopsia.


Riproduzione riservata © 2018 TRC