in:

Cinque daspo, per altrettanti tifosi che hanno pesantemente minacciato l’arbitro in una partita del campionato provinciale

Cinque daspo, per altrettanti tifosi che hanno pesantemente minacciato l’arbitro dopo una espulsione in campo. L’episodio risale al 21 ottobre, quando a Portonovo di Medicina si sono affrontate, in una partita valida per il girone L del campionato provinciale di seconda categoria, la Amaranto Castel Guelfo e Fly Sant’Antonio 1929, ma la sanzione è arrivata solo in questi giorni. I Carabinieri – presenti al match per gestire l’ordine pubblico – hanno distintamente sentito gli epiteti poco edificanti volati dalle tribune nei confronti del direttore di gara. “Ti bruciamo la macchina” e “Sei morto” avrebbe gridato dagli spalti quattro ragazzi tra i 22 e i 29 anni, oltre a un minorenne. Per i ragazzi più grandi la Polizia ha poi comminato due anni di daspo, mentre per il minore si è deciso per un anno di squalifica dai campi sportivi. La Amaranto invece è stata multata per 150 euro.


Riproduzione riservata © 2018 TRC