in:

Lo scontrino, questo sconosciuto. Un vizio che sembra difficile da sconfiggere, quello dell’evasione fiscale al dettaglio

Lo scontrino, questo sconosciuto. Un vizio che sembra difficile da sconfiggere, quello dell’evasione fiscale al dettaglio. Un pacchetto di caramelle, un caffè veloce, il commerciante incassa e ringrazia. E più c’è gente e meglio è, soprattutto in occasione di fiere o eventi speciali come è successo per il ponte di Ognissanti quando a Modena si sono concentrate diverse iniziative. Su quaranta controlli effettuati dalla guardia di finanza, 29 commercianti sono risultati irregolari: oltre il 70 per cento del totale.
Un ammanco per l’erario e un rischio per il commerciante che viene sanzionato fino a 516 euro e se irregolare per 4 volte in cinque anni è costretto ad abbassare le serrande. Un reato che interessa ogni categoria di commercio al dettaglio: dall’inizio del 2018 le fiamme gialle hanno constatato un’evasione pari al 30 per cento. Ma l’evasione fiscale corre attraverso anche il grave fenomeno del lavoro nero.


Riproduzione riservata © 2018 TRC