in:

I Carabinieri della Stazione di Fontanelice hanno tratto in salvo due Scout che si erano persi nel bosco. Si cerca invece 70enne scomparso

I Carabinieri della Stazione di Fontanelice hanno tratto in salvo due Scout che si erano persi nel bosco. È successo alle 18 di ieri, quando la Centrale Operativa ha ricevuto la chiamata di un giovane Scout che riferiva di essersi perso assieme a un amico, durante una scampagnata in un’area boschiva adiacente a via Posseggio, organizzata da un’associazione emiliano romagnola. Appresa la notizia, l’operatore del 112 ha allertato i Carabinieri del luogo che, considerato l’orario (ormai era buio), le condizioni meteo vista la pioggia e la zona, particolarmente impervia, si sono precipitati sul posto rapidamente. Due squadre di Carabinieri, esperti del territorio e coordinati dal Comandante della Stazione di Fontanelice, Maresciallo Capo Alessio Chiavacci che in quel momento era libero dal servizio, hanno rintracciato i due ragazzi, trovandoli in buona salute, un 19enne di Orvieto e un 20enne di Torino. A causa della scarsità del segnale radiotelefonico, le operazioni di soccorso si sono svolte via radio da parte della pattuglia e l’operatore del 112 che di tanto in tanto riusciva a ricevere le telefonate dei due dispersi.

Sono invece in corso dal pomeriggio di ieri le ricerche di un 70enne, Ubaldo Paioli, da parte del Corpo Nazione del Soccorso Alpino e Speleologico attivato, in zona Marzabotto, per la ricerca dell’uomo che era uscito di casa dopo pranzo e non ha fatto rientro. Le operazioni sono condotte assieme a Vigili del Fuoco e Carabinieri.


Riproduzione riservata © 2018 TRC