in:

E’ ancora lui, il 19enne senegalese noto per essere uno dei vandali del Meucci di Carpi, al centro delle cronache. Questa mattina il ragazzo è stato infatti arrestato dalla polizia per rapina

E’ ancora lui, il 19enne senegalese noto per essere uno dei vandali del Meucci di Carpi, al centro delle cronache. Questa mattina il ragazzo è stato infatti arrestato dalla polizia per rapina in concorso. Il 19enne è entrato, poco dopo l’apertura, nella tabaccheria di Cortile di Carpi insieme ad un complice. Entrambi erano travisati. I due malviventi, brandendo un rubo metallico, hanno minacciato la dipendente per farsi consegnare il denaro. La donna è però riuscita a fuggire nel bar attiguo e a chiedere aiuto. Sono stati alcuni clienti a bloccare uno dei due. L’arrestato è così risultato essere il 19enne senegalese componente della banda che il 23 aprile 2017 a Carpi si era resa responsabile del furto di cinque automezzi Seta, utilizzati successivamente per danneggiare l’Istituto Tecnico Commerciale Meucci. L’altro rapinatore, unitamente ad un terzo giovane che fungeva da palo, sono riusciti a fuggire, il primo a piedi, il secondo a bordo di una Renault Clio Renault, risultata oggetto di furto avvenuto il giorno prima. Il giovane senegalese è stato trovato in possesso di un telefono cellulare di proprietà della dipendente della tabaccheria e di diversi pacchetti di sigarette. Sono in corso indagini per risalire all’identità dei due complici. Il 19enne non è nuovo a fatti di cronaca: dopo il Meucci, infatti, era stato affidato ad una comunità di recupero dalla quale è evaso numerose volte ed era già finito al centro delle cronache anche per avere commesso un furto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC