in:

Il ragazzo ha raccontato di essere stato aggredito in via Eritrea da un uomo

Un giovane del Burkina Faso di 25 anni è stato arrestato dalla polizia di Reggio Emilia nella serata di ieri in seguito a una rapina avvenuta nella zona della vecchia stazione. L’allarme al 113 è stato lanciato dalla stessa vittima, un ragazzo italiano di 25 anni di origini magrebine. Il ragazzo ha raccontato di essere stato aggredito in via Eritrea da un uomo, che si era avvicinato con la scusa di chiedergli una sigaretta. Al suo rifiuto, lo avrebbe prima strattonato con forza tenendolo per il bavero della giacca, poi immobilizzato bloccandogli entrambi i polsi con una mano, mentre con l’altra gli sfilava il telefonino dalla tasca del giubbotto. Il giovane rapinato ha però chiamato subito la polizia, fornendo una descrizione dettagliata del rapinatore, per poi seguirlo fino all’arrivo degli agenti in via Alai. L’arrestato è accusato di rapina e denunciato per il reato di ingresso e soggiorno illegale sul territorio. Nella stessa mattinata di ieri poco distante, in via Emilia Ospizio, un anziano è stato derubato della catenina d’oro che portava al collo, del valore di circa mille euro. Stando alla sua denuncia una giovane donna lo avrebbe avvicinato per poi sfilargli la collana con la tecnica dell’abbraccio, per poi far perdere le proprie tracce. lo riferisce l’Ansa.


Riproduzione riservata © 2018 TRC