in:

Lettera spedita a Gaetano Alessi, funzionario bolognese della Fp Cgil di Bologna: “sei morto e non lo sai”

Una lettera con una scritta: ‘Sei morto e non lo sai’. L’ha ricevuta Gaetano Alessi, funzionario
bolognese della Fp Cgil di Bologna, giornalista e fondatore di ‘Mafie sotto casa’, associazione, attiva anche a Modena e in tutta l’Emilia Romagna, impegnata nel contrasto alla criminalità
organizzata. “Non so davvero chi possa avermela spedita – spiega Alessi – ho ricevuto la lettera due giorni fa. Non so da dove possa arrivare, non è la prima e non sarà nemmeno l’ultima che mi arriva”. La Cgil di Modena ha espresso solidarietà ad Alessi. “La minaccia di morte nella lettera anonima – si legge in una nota del sindacato – è un inaccettabile e vigliacco atto di
intimidazione. A lui va il sostegno del sindacato modenese che è a sua volta impegnato nella denuncia e nel contrasto alle forme di illegalità, a partire dalle forme irregolari di lavoro sino
ai fenomeni di infiltrazioni illegali nell’economia”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC