in:

Caso chiuso sul ritrovamento del cadavere carbonizzato di una donna avvenuto il 10 settembre scorso a San Donnino

Caso chiuso sul ritrovamento del cadavere carbonizzato di una donna avvenuto il 10 settembre scorso a San Donnino presso i laghetti ViviNatura. E’ prevista infatti per domattina presso la sede provinciale dei carabinieri di Modena e alla presenza del procuratore capo Lucia Musti una conferenza stampa per spiegare quello che fino ad ora è rimasto un mistero. I carabinieri avrebbero fermato una persona ritenuta responsabile di una serie di crimini tra i quali violenza sessuale, sequestro di persona e omicidio compiuti nei confronti di giovani donne italiane e straniere.


Riproduzione riservata © 2018 TRC