in:

Un 50enne modenese è stato denunciato dalla Polizia Stradale di Modena Nord per il reato di riciclaggio.

Viaggiava in autostrada con 120mila euro nascosti nella sua automobile. Un 50enne modenese è stato denunciato dalla Polizia Stradale di Modena Nord per il reato di riciclaggio. L’uomo pregiudicato è stato fermato presso l’area di parcheggio “Castelfranco” sull’A1 durante un normale controllo della stradale. Gli agenti hanno subito notato che la sua auto, una Mercedes Classe B risultava essere gravata da un fermo amministrativo, dunque non poteva essere utilizzata. Ma è stato il suo atteggiamento a insospettirli. Il 50enne era molto agitato dunque la polizia ha deciso di approfondire. L’uomo è stato accompagnato presso la Sottosezione di Modena Nord, per una perquisizione. Gli operatori della pattuglia hanno controllato accuratamente il veicolo, scoprendo un vano occulto sotto al sedile anteriore lato passeggero, ricavato tagliando la tappezzeria e la lamiera della carrozzeria. All’interno dello scomparto sono stati rinvenuti 10 pacchetti, incellofanati e chiusi con un elastico, contenenti banconote di vario taglio per un ammontare complessivo di 119.500 euro. Il 50enne, sentendosi messo alle strette, si è giustificato affermando che si trattava dei risparmi di una vita e che era intenzionato a spenderli acquistando dell’oro da un arabo di cui però non sapeva né il nome né il recapito telefonico. Durante il conteggio del denaro, veniva inoltre individuata una banconota da 50 euro falsa, motivo per cui l’uomo è stato denunciato anche per detenzione di monete false. Su disposizione del Magistrato di Turno, l’ingente quantità di banconote è stata sequestrata preventivamente al fine di confisca per il reato di riciclaggio.


Riproduzione riservata © 2018 TRC