in:

La vittima di queste vessazioni è un Border Collie che è stato ritrovato a casa dell’uomo con una tanica appesa al collo.

Un quarantenne cinese residente a Novi è stato denunciato dai Carabinieri di Carpi con l’accusa di maltrattamenti su animali. La vittima di queste vessazioni è un Border Collie che è stato ritrovato a casa dell’uomo con una tanica appesa al collo. La segnalazione è arrivata da una passante che ha visto il cane in giardino in queste condizioni. L’animale faceva fatica a muoversi, a spostarsi da un posto all’altro, ma anche a bere o cibarsi con il fardello che lo attanagliava al collo. L’uomo, ai carabinieri arrivati a salvare il povero cane, ha dichiarato – come se fosse un comportamento normale – di aver appeso la tanica al cane solo per evitare che scappasse, oltrepassando la recinzione del suo giardino dopo aver scavato il terreno. Ma forse trattato in modo adeguato l’animale non avrebbe avuto bisogno di scappare. Il cane, dopo essere stato soccorso e rincuorato dai carabinieri, è stato sequestrato dai militari ed affidato al canile.


Riproduzione riservata © 2018 TRC