in:

Aiutava un pregiudicato a eludere provvedimenti di sequestro patrimoniali e a riciclare proventi illeciti

Aiutava un pregiudicato a eludere provvedimenti di sequestro patrimoniali e a riciclare proventi illeciti: per questo nei confronti di un commercialista di Forlì è scattato il divieto a esercitare la professione per 12 mesi. L’ordinanza è stata eseguita dalla Guardia di finanza del comando provinciale di Forlì-Cesena. Il professionista risulta indagato per i reati di concorso in intestazione fittizia di beni e di autoriciclaggio di proventi derivanti da condotte di appropriazione indebita e bancarotta fraudolenta. La misura interdittiva è stata emessa dal Tribunale del riesame di Bologna a seguito dell’appello presentato dalla Procura di Forlì al provvedimento di rigetto disposto dal gip del Tribunale di Forlì nel mese di aprile 2018. L’ordinanza del Riesame arriva dopo l’inammissibilità del ricorso dichiarata dalla Corte di Cassazione. L’attività portata a termine è uno sviluppo dell’indagine “Vortice 2017” che nei mesi di aprile e maggio aveva già portato all’esecuzione di una misura cautelare personale nei confronti di un pregiudicato cesenatese e di due misure interdittive nei confronti di suoi prestanome e al sequestro di 46 immobili e 22 appezzamenti di terreno a Cesena, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Forlimpopoli e Civitella di Romagna. Lo riferisce l’Ansa.


Riproduzione riservata © 2018 TRC