in:

Un napoletano denunciato dai carabinieri di Albinea per truffa: fingeva di vendere scarpe a basso costo per intascare il corrispettivo e non spedire la merce

Su Instagram aveva creato una pagina dove proponeva la vendita di scarpe sportive di varie marche che commercializzava a prezzi assolutamente concorrenziali. Tuttavia una volta intascato l’importo dovuto spariva nel nulla bloccando l’acquirente che quindi non poteva più accedere alla pagina creata ad arte. Ora la pagina del social è stata chiusa ma ciò non ha impedito ai carabinieri della stazione di Albinea che hanno condotto le indagini di risalire al truffatore ora finito nei guai. Con l’accusa di concorso in truffa i carabinieri della stazione di Albinea hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 30enne napoletano abitante in provincia di Latina. Secondo le indagini dei carabinieri, avviate a seguito della denuncia presentata da una 25enne reggiana la donna tramite una pagina Instagram che poneva in vendita “sotto costo” scarpe sportive di varie marche, acquistava un paio di scarpe pagando l’importo richiesto ammontante a 75 euro. Le trattative correvano via chat ed una volta convintasi sulla bontà dell’affare ha versato tramite bonifico l’importo richiesto ricevendo assicurazione dell’avvenuta spedizione delle scarpe. Il mancato arrivo di quanto acquistato insospettiva la donna che dopo aver lamentato il ritardo si vedeva bloccare l’account e quindi la possibilità di proseguire nelle rimostranze. Preso atto di essere stata truffata si rivolgeva ai carabinieri denunciando il raggiro. Dopo una serie di riscontri i Carabinieri catalizzavano le attenzioni investigative sull’odierno indagato nei cui confronti venivano acquisiti una serie di incontrovertibili elementi di responsabilità per il reato di truffa per la cui ipotesi di reato veniva denunciato.


Riproduzione riservata © 2018 TRC