in:

Poliziotti in borghese seguono e smascherano la ladra

Una pensionata di 89 anni che abita in zona Santa Viola, periferia di Bologna, è stata
derubata di 16.500 euro dalla sua badante che, dopo aver conquistato la fiducia dell’anziana, si è fatta consegnare bancomat e pin con la scusa di fare la spesa e comprarle le medicine. La vicenda è stata scoperta dalla Polizia che ha preso ‘con le mani nel sacco’ la donna, una 33enne nata in Romania, sorpresa a fare due prelievi per 1.500 euro con la tessera della 89enne.
L’arresto per furto, aggravato dal fatto che la vittima è anziana e invalida e che la donna ha sfruttato la sua posizione di collaboratrice domestica, è stato convalidato. Per la 33enne
sono stati disposti i domiciliari. L’indagine è cominciata una decina di giorni fa, dopo che la
89enne si è accorta degli ammanchi sul conto corrente, quando le è arrivato un estratto conto dalla banca, e ha raccontato tutto agli agenti del commissariato Santa Viola. I sospetti si sono
indirizzati sulla collaboratrice domestica che aveva lavorato per lei in modo continuativo da dicembre a febbraio scorsi, continuando anche in seguito a fare alcune commissioni per suo
conto. Mercoledì scorso, quando la donna si è presentata per andare a comprare alimenti e medicine per la pensionata, poliziotti in borghese l’hanno seguita e smascherata. L’hanno
fermata dopo che aveva consegnato la spesa e restituito il bancomat all’anziana, trovando nel suo zaino i 1.500 appena prelevati.


Riproduzione riservata © 2018 TRC