in:

Il corpo del giovane è stato rinvenuto oggi in fondo ad un pozzo a Castello di Serravalle. Un suo coetaneo ha confessato, lo avrebbe ucciso con la pistola del padre

E’ stato trovato cadavere in un pozzo molto profondo Giuseppe Balboni, il 17enne scomparso da casa, a Ciano di Zocca, il 17 settembre scorso. Il corpo del giovane è stato rinvenuto questa mattina a Castello di Serravalle, nel Bolognese, in località Tiola, nei pressi di una casa privata. Il ragazzo era scomparso da lunedì scorso e impegnati nelle ricerche erano i carabinieri e i vigili del fuoco. All’alba di lunedì mattina era uscito di casa e da allora non si avevano più notizie del 17enne. Era stato ritrovato il suo scooter Phantom F12 rosso, in sella al quale si era allontanato, proprio a Castello di Serravalle, in provincia di Bologna. Il mezzo era nei pressi di una fontana, coperto da foglie. È stato un recupero complesso quello del corpo di Giuseppe: i vigili del fuoco sono intervenuti anche con i sommozzatori. Il cadavere e’ stato portato via intorno alle 16.30.  Un sopralluogo e’ stato fatto anche dal procuratore per i minorenni Silvia Marzocchi, che non ha rilasciato dichiarazioni ai giornalisti.

Nel tardo pomeriggio un minorenne coetaneo di Balboni ha confessato nel corso dell’interrogatorio. Lo avrebbe ucciso con la pistola del padre.


Riproduzione riservata © 2018 TRC