in:

E’ stato condannato a 4 anni e 8 mesi di carcere un operaio reggiano 45enne che aveva tentato di abusare della figlioletta di appena 11 anni

E’ stato condannato a 4 anni e 8 mesi di carcere un operaio reggiano 45enne che aveva tentato di abusare della figlioletta di appena 11 anni. I carabinieri lo hanno prelevato a casa e portato dietro le sbarre. I fatti la sera del 27 ottobre 2014, quando l’uomo, trovandosi all’interno della propria abitazione, tentava di abusare sessualmente della propria figlia minorenne, desistendo grazie all’intervento di una vicina di casa richiamata dalle urla della bambina. Quindi l’intervento dei carabinieri reggiani che avviavano le indagini accertando a carico dell’uomo elementi di responsabilità in ordine al reato di tentata violenza sessuale per la cui ipotesi di reato veniva denunciato. Quindi l’iter processuale con l’uomo che è stato riconosciuto colpevole dal Tribunale di Reggio Emilia il 29 novembre 2017 veniva condannato alla pena di anni 4 e mesi 8 di reclusione. La sentenza di condanna, divenuta esecutiva lo scorso mese di aprile, ha visto l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura reggiana spiccare a carico del 45enne l’ordine di carcerazione che è stato eseguito dai carabinieri di Reggio Emilia Santa Croce che l’altro pomeriggio, rintracciato l’uomo a casa, lo arrestavano conducendolo presso il carcere di Reggio Emilia per l’espiazione della pena.


Riproduzione riservata © 2018 TRC