in:

Potrebbe costare cara la notte brava di due bulli di Castelfranco Emilia che sabato notte hanno colpito con un pallino di piombo un pakistano

Potrebbe costare cara la notte brava di due bulli di Castelfranco Emilia che sabato notte hanno colpito con un pallino di piombo, sparato da una pistola ad aria compressa, un giovane pakistano che stava camminando insieme a due amici lungo viale Martiri nel centro del paese. I carabinieri che stanno indagando sull’accaduto potrebbero infatti denunciare l’autore del gesto, un 23enne di Castelfranco Emilia non solo per lesioni ma anche per il reato di istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa. Ma torniamo ai fatti. Poco prima delle 21 vengono attivati i soccorsi per un ragazzo ferito ad un braccio. Dice di non essersi accorto di nulla di avere sentito un improvviso dolore Oltre all’ambulanza arrivano i carabinieri. Il personale medico si accorge subito che il ragazzo un pakistano 27enne residente a Bologna, ha un piombino conficcato nel braccio destro. Attraverso le testimonianze e le immagini delle telecamere pubbliche che inquadrano un’auto bianca sfrecciare in quel momento i carabinieri arrivano in fretta agli autori del gesto. Chi ha sparato è stato il 23enne, che viaggiava come passeggero su un’auto guidata da un amico, una testa calda che già in passato era finito nei guai per rissa. A bordo anche due ragazze che scendono dall’auto subito dopo il fatto. La notte brava del gruppo continua però anche dopo la mezzanotte quando dopo la disco scorrazzano a tutta velocità per il paese combinandone altre; scagliano sassi contro un negozio e inveiscono contro i passanti che si lamentano per il volume troppo alto della musica fino a quando vengono raggiunti dalla pattuglia che da una pattuglia. Dovranno rispondere di lesioni e probabilmente anche della nuova legge sul razzismo. Pare infatti che i due, che hanno ammesso le loro responsabilità abbiano esultato per il fatto di aver colpito una persona di colore. Il ragazzo pakistano dovrà essere operato per potere estrarre il pallino di piombo dal braccio.


Riproduzione riservata © 2018 TRC