in:

Il 20enne è stato avvicinato da tre ragazzi che per futili motivi l’hanno accerchiato e preso a calci e pugni

Si trovava nel centralissimo Parco del Popolo di Reggio Emilia probabilmente per incontrarsi con altri suoi amici quando è stato avvicinato da tre ragazzi che per futili motivi l’hanno accerchiato e preso a calci e pugni. Un grave episodio di bullismo che ha visto la vittima, un 20enne residente a Reggio Emilia, finire in ospedale per le contusioni riportate al volto, agli arti e in altre parti del corpo giudicate guaribili dai medici del Santa Maria Nuova, dove il ragazzino è ricorso alle cure mediche, in 10 giorni di prognosi. I carabinieri della stazione di Sant’Ilario d’Enza, che hanno curato l’intervento e a cui la vittima ha poi formalizzato la denuncia, hanno ricostruito i fatti identificando tutti i responsabili dell’aggressione. Con l’accusa di lesioni personali in concorso, i carabinieri hanno denunciato 3 ragazzi di vent’anni residenti a Reggio Emilia. Sarebbero loro i protagonisti del grave episodio risalente alla sera del 21 settembre scorso.


Riproduzione riservata © 2018 TRC