in:

Stando ai piani, dovrebbe esserci l’esercito insieme a carabinieri e polizia di Stato da lunedì a controllare la Montagnola

Un presidio strutturato, tutti i giorni, sempre. Stando ai piani, dovrebbe esserci l’esercito insieme a carabinieri e polizia di Stato, agenti e militari dell’Arma alternati. In più, operatori della Municipale con unità cinofile. L’obiettivo è uno e ben chiaro: cambiare il volto del Parco della Montagnola. Con la regia della Prefettura, forze dell’ordine e Comune sono impegnati nel dare le ultime limature al dispositivo che dovrebbe scattare lunedì. Allo studio di Palazzo d’Accursio anche una possibile revisione degli orari di apertura e dei varchi. Tutto si valuterà nelle prossime settimana, in base a come si svilupperanno i primi giorni. Obiettivo di tutti i partecipanti al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica è quello di garantire maggiore sicurezza nell’area verde, al centro della quale c’è anche la scuola. Intanto anche ieri, dalle 13 alle 19, la Polizia di Stato ha eseguito un servizio straordinario alla Montagnola: gli agenti del Reparto prevenzione crimine hanno sequestrato quasi 10 grammi di marijuana a carico di ignoti mentre le unità cinofile, grazie al fiuto del cane Iago, hanno rinvenuto altri 16 grammi di marijuana in alcuni sacchetti di plastica.


Riproduzione riservata © 2018 TRC