in:

Tunisino arrestato dai carabinieri a Bologna. Tentata rapina alla Coop di via San Donato

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato B.B., 27enne tunisino, senza fissa dimora e con precedenti penali e di polizia. Il giovane, che era già stato arrestato ad agosto per aver commesso una rapina ai danni di un centro commerciale per cui era stato condannato ad 1 anno e 9 mesi e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella Città metropolitana di Bologna, ieri pomeriggio è stato nuovamente tratto in arresto in flagranza per rapina impropria. Un addetto alla sicurezza della Coop di via San Donato aveva notato il tunisino mentre tentava di uscire dal negozio con una decina di bottiglie di superalcolici, nascondendoli in una busta e pertanto lo fermava chiedendogli di lasciare il maltolto. Per tutta riposta, lo straniero lo spintonava violentemente facendolo sbattere contro il muro e non contento tentava di colpirlo con una bottiglia, brandendola e minacciandolo, fuggendo subito dopo. Nel frattempo venivano allertati i Carabinieri tramite il 112, i quali giungevano speditamente e, avviate le ricerche, lo individuavano e rintracciavano in una via limitrofa ancora in possesso della refurtiva, che veniva recuperata e restituita. Il tunisino è stato arrestato e su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna è stato tradotto in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto prevista per la mattina odierna.

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC