in:

Usato per la prima volta a Reggio Emilia il Taser: è successo ieri sera, quando la Polizia di Stato è stata chiamata per una lite domestica

Usato in regione per la prima volta, a Reggio Emilia, il Taser: è successo ieri sera, quando la Polizia di Stato è stata chiamata per una lite domestica. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno cercato di calmare l’uomo che inveiva contro i famigliari, ma sono stati a loro volta aggrediti e sono stati costretti a utilizzare lo strumento esplodendo i dardi per fermare la furia dello straniero. L’uomo, un senegalese di 45 anni, regolare in Italia, non ha subito alcuna lesione, è stato immobilizzato e arrestato. Immediati i complimenti del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che commentando il primo utilizzo del Taser, ha confermato “la volontà di estendere la sperimentazione del Taser anche per la Polizia Ferroviaria e per la Polizia Locale. E parlerò con il Guardasigilli per dare lo strumento anche alla Polizia Penitenziaria”.

Il primo intervento in assoluto (con il taser utilizzato in modo completo, immobilizzando il soggetto), precisa poi il Viminale, risale allo scorso 11 settembre a Firenze, con un’operazione dei carabinieri. Ieri sera c’è stato invece il primo utilizzo completo da parte della polizia di Stato. Altre volte poi era stato usato come deterrente, senza la necessità di azionarlo.
(Nella foto la presentazione della sperimentazione con i Taser)


Riproduzione riservata © 2018 TRC