in:

E’ ancora tutta da determinare la causa dello schianto avvenuto ieri poco prima delle 19 a Cadiroggio, tra Castellarano e Casalgrande. Ha perso la vita un motociclista di 35 anni, Alessandro Palma

Il triste addio è già iniziato: dolore, ricordi, cuori su sfondo nero sulla pagina Facebook di Alessandro Palma, operaio 35enne che abitava a Sassuolo, padre di un bimbo di appena due anni. Tanto sconcerto soprattutto, per una morte così improvvisa e con ancora tanti punti di domanda a cui dare risposta. A questo penseranno gli agenti guidati da Italo Rosati, comandante della Municipale Tresinaro Secchia. Lo schianto è avvenuto ieri alle 18.40 circa a Cadiroggio, per pochi metri già in comune di Casalgrande. Nessun altro veicolo coinvolto nell’incidente oltre alla moto di Alessandro, una Bmw 1200 RGS; il 35enne ne ha perso il controllo tirando sostanzialmente dritto in prossimità di una curva che porta verso via Statale. Pare stesse scendendo dalla collina e procedendo verso Villalunga. La due ruote è finita contro una cancellata. L’attivazione della centrale del 118 è stata immediata, era pronto al decollo anche l’elicottero dal Maggiore di Parma, mezzo che poi non è stato fatto partire perchè in breve è stato chiaro che per il 35enne non c’era più nulla da fare. Le condizioni della strada al momento dell’incidente devono ancora essere verificate, e i risultati serviranno almeno per provare a capire cosa sia successo. Saranno utili anche le testimonianze degli automobilisti e dei residenti che hanno assistito al dramma. La salma di Alessandro è all’obitorio dell’ospedale di Scandiano.


Riproduzione riservata © 2018 TRC