in:

Il tragico schianto intorno a mezzanotte sulla direttrice Nord. L’amico della vittima, un 27enne al volante della Bmw schiantatasi contro il new jersey, è ricoverato in gravissime condizioni al Maggiore

Tragico incidente stradale nella notte lungo la tangenziale nord. Bilancio terribile con un morto e un ragazzo ricoverato in gravissime condizioni al Maggiore. A perdere la vita un ragazzo di 28 anni di Sant’Ilario d’Enza, gravissimo un suo amico 27enne anch’egli residente nel Reggiano. Sono loro le vittime del terribile incidente stradale avvenuto attorno a mezzanotte lungo la tangenziale Nord, all’altezza del cavalcavia del Cornocchio. I due stavano viaggiando a bordo di una Bmw di grossa cilindrata quando, per cause ora al vaglio della polizia stradale, hanno iniziato a sbandare piombando a forte velocità contro il new jersey che delimita la strada all’altezza del sovrappasso di strada Cornocchio. Un impatto talmente violento che ha distrutto il vano motore e parte dell’abitacolo; in più, la vettura ha subito preso fuoco. Il 27enne che era alla guida è stato sbalzato fuori dall’abitacolo, Filippo invece è rimasto incastrato fra le lamiere e, purtroppo, è stato avvolto in pochi attimi dalla fiamme. Quando sul posto sono arrivati i vigili del fuoco dopo una manciata di minuti, e poi gli operatori del 118, per lui non c’era già più nulla da fare. L’altro ragazzo, invece, è stato stabilizzato sul posto e poi trasferito nel reparto di Rianimazione del Maggiore dove resta in osservazione: il quadro clinico è purtroppo molto critico. La tangenziale è rimasta chiusa al traffico per tutta la notte in direzione Piacenza per permettere le operazioni di soccorso. Stop al traffico anche lungo strada del Cornocchio, quello che rimaneva del mezzo dove viaggiavano i due giovani rischiava infatti di precipitare nella strada sottostante.


Riproduzione riservata © 2018 TRC