in:

Ieri sera a San Donnino, frazione di Modena, in una zona appartata è stato trovato un cadavere carbonizzato

Un cadavere carbonizzato a due passi dai laghetti “Vivi Natura” di San Donnino e dal percorso Natura sul fiume Panaro. Macabro rinvenimento ieri sera nell’area ora delimitata dai carabinieri. I militari sono giunti sul posto dopo la segnalazione di un cittadino. Una zona, questa, frequentata da ciclisti e podisti ma non solo, per questo si indaga nel mondo della prostituzione. 7 laghetti artificiali a due passi da Modena che piacciono anche agli scambisti. Quello che è certo è che proprio la zona dei laghetti di San Donnino è ritenuta a rischio, con i residenti che si lamentavano per le strane frequentazioni. Nessuno pare però essersi accorto di nulla a parte la persona che ha poi dato l’allarme. Massimo riserbo da parte degli inquirenti hanno subito effettuato i rilievi scientifici per risalire all’identità della persona morta. Nessuna ipotesi è esclusa. In particolare i militari stanno cercando di capire se il corpo sia bruciato in quest’area o vi sia stato trasportato successivamente.


Riproduzione riservata © 2018 TRC