in:

Attrezzatura da pesca e 800 chili di vongole sequestrate, subito rigettate in mare perché ancora vive, e ottomila euro di multa.

Attrezzatura da pesca e 800 chili di vongole sequestrate, subito rigettate in mare perché ancora vive, e ottomila euro di multa. Sono i numeri dell’operazione condotta dalla Guardia costiera di Rimini per verificare il rispetto delle normative per esercitare la pesca. Nella notte i militari hanno controllato due ‘vongolare’ impegnate a pescare in zone non consentite, essendo sotto costa a una distanza inferiore a 0,3 miglia nautiche, in violazione delle disposizioni comunitarie e nazionali in materia. Inoltre, queste violazioni hanno determinato l’assegnazione di punti alle licenze di pesca e ai titoli professionali dei comandanti delle rispettive imbarcazioni coinvolte. Lo riferisce l’Ansa.


Riproduzione riservata © 2018 TRC