in:

La procura di Modena ha chiuso le indagini per il duplice omicidio avvenuto il 26 febbraio a Zocca

La procura di Modena ha chiuso le indagini per il duplice omicidio avvenuto il 26 febbraio a Zocca: vittime i due fratelli Ugo e Breno Bertarini, rispettivamente di 73 e 70 anni. Autore dei delitti secondo l’accusa il 58enne Angelo Rainone, attualmente detenuto in carcere a Modena, ex-marito della figlia di una delle vittime. Per il pm Lucia De Santis l’indagato avrebbe agito con particolare ferocia: 27 colpi di roncola inferti a Ugo, la maggior parte al capo e al collo, e ben 41 i fendenti rivolti a Breno. Il fatto sarebbe aggravato, secondo l’accusa, anche dalla premeditazione: sin dal 2013 il Rainone era solito minacciare e spaventare l’ex-suocero, anche con sputi e aggressioni. Ora la difesa, svolta dall’avvocato Francesca Lazzeri, può presentare proprie memorie e documenti d’indagine e chiedere alla procura nuovi interrogatori.


Riproduzione riservata © 2018 TRC