in:

Ha finto di star male a causa di una lametta che aveva ingoiato, sperando di evitare di essere rimpatriato, ma la recita non è servita

Ha finto di star male a causa di una lametta che aveva ingoiato, sperando di evitare di essere rimpatriato, ma la recita non è servita e due giorni fa è stato costretto a lasciare l’Italia, con un volo di linea della Royal Air Maroc in partenza dall’aeroporto Marconi di Bologna. Protagonista della vicenda è un marocchino di 24 anni, che aveva appena finito di scontare un cumulo di pena di quattro anni per reati di droga, furto, evasione e lesioni. Nel dicembre del 2015 il prefetto di Bologna aveva emesso un decreto di espulsione per pericolosità sociale nei confronti del 24enne e così il 5 settembre, finita la pena, la polizia lo ha scortato al Marconi. Quando l’aereo stava per partire, il ragazzo ha cominciato ad agitarsi, dicendo di non riuscire più a respirare perché aveva ingoiato una lametta. Gli agenti lo hanno fatto scendere del volo e poi si sono diretti all’ospedale Maggiore: qui, i medici, hanno accertato con una lastra che il 24enne stava bene e non aveva ingerito nulla. Così il giovane è stato nuovamente accompagnato in aeroporto e nel pomeriggio è stato rimpatriato in Marocco.


Riproduzione riservata © 2018 TRC