in:

Minacciato con un coltello e rapinato nella notte sul lungomare di Rimini, un turista è riuscito a chiedere aiuto a una volante

Minacciato con un coltello e rapinato nella notte sul lungomare di Rimini, un turista è riuscito a chiedere aiuto a una volante della polizia di passaggio, permettendo l’arresto dei responsabili: quattro marocchini di età compresa tra i 24 e i 27 anni. E’ successo la scorsa notte. La vittima ha riferito agli agenti che mentre passeggiava sulla battigia è stato avvicinato prima da due giovani e poi da altri due e che uno di loro gli ha puntato un coltello al fianco dicendogli: “Dammi il telefono e la collana oppure ti ammazzo”. Di fronte alla minaccia il turista ha consegnato il cellulare, mentre uno dei quattro stranieri gli strappava la catenina dal collo. In pochi attimi il gruppetto si è dileguato. Raccolte le informazioni gli agenti hanno avviato le ricerche e hanno trovato quattro persone corrispondenti alla descrizione, che bevevano alcolici in uno stabilimento balneare poco distante da quello dove avevano commesso la rapina. Uno ha iniziato a dimenarsi per evitare il recupero del cellulare, provando a sbarazzarsene buttandolo nella sabbia. I poliziotti lo hanno immobilizzato con lo spray in dotazione: la perquisizione ha consentito di ritrovare sia il cellulare che il coltello utilizzato la rapina. I quattro, tutti irregolari sul territorio, dopo essere stati identificati, sono stati arrestati. Lo riferisce l’Ansa.


Riproduzione riservata © 2018 TRC